Attenti a quei due

Danny Wilde e Brett Sinclair

Detective per noia della bella vita: lord Brett Sinclair è un nobile inglese perdigiorno stanco delle vittorie dei suoi cavalli ad Ascot e delle partite di polo, mentre l'americano Danny Wilde è partito dalla gavetta per diventare un magnate del petrolio. I due, molto diversi per carattere, hanno una seconda vita in comune: quella di investigatori di crimini che la polizia non è riuscita a risolvere. "The persuaders", questo il titolo originale, hanno grande appeal sulle donne in cui si imbattono nelle loro indagini, ma non disdegnano anche di sporcarsi le mani. Mi ricorderò sempre che andava in onda la domenica alle 5 del pomeriggio, ora del tè, non ricordavo invece che durò una sola stagione da 24 episodi: Roger Moore aveva avuto molto più successo nel ruolo de "il santo", Simon Templar.

Fattore anni 80: 8,5

Arsenio Lupin

Lupin e il fedele Grognard

Arsene Lupin, il celebre ladro sciupafemmine e gentiluomo inventato dalla penna di Maurice Leblanc è un personaggio che le indagini dei detective le "subisce", intento com'è a rubare al ricco per donare a sè stesso nella Francia di metà anni '20. Ma l'ispettore della Surete Guerchard finisce sempre per fare la figura del fesso di fronte alle mille trasformazioni dell'istrionico Lupin, che ha un valido collaboratore di crimine nel fedele Grognard. A un certo punto arriva sulle tracce del ladro anche l'investigatore inglese Herlock Sholmes (..), ma il risultato non cambia, con Lupin che non solo prende il malloppo, ma fà cadere ai propri piedi l'ennesima "vittima". Mitica la sigla.

Fattore anni 80: 8

La signora in giallo

L'ineffabile signora Fletcher

Jessica Fletcher è una scrittrice di gialli da bestsellers, ma non solo: la "signora in giallo" ha infatti anche l'hobby di risolvere direttamente veri casi polizieschi in cui "per caso" si imbatte, quando questi riguardano un suo parente o amico, accusato di un reato non commesso. Quando non si trova nel suo cottage di Cabbot Cove, nel Maine, dove trae spesso d'impiccio il suo amico sceriffo Amos Tupper, Jessica viaggia per gli Stati Uniti, in particolare a New York, e con la scusa di pubblicizzare un nuovo libro risolve altri misteri. Oltre 250 episodi per una delle serie di maggior successo del genere giallo in tv: fu calcolato che negli anni '80 Cabot Cove, dato l'elevatissimo numero di omicidi, era nel rapporto pro capite il posto più pericoloso del mondo, peggio anche della Colombia..

Fattore anni 80: 8,5

Cuore e batticuore

I coniugi Hart

Il multimilionario Jonathan Hart e la sua bella moglie Jennifer, autrice di bestsellers, hanno un'autentica passione per.. mettersi nei guai e capitare in mezzo a situazioni pericolose, da cui riescono sempre ad uscire, anche grazie all'aiuto del fedele maggiordomo Max, pieno di risorse, che li segue in capo al mondo, in questa divertente serie che mescola sapientemente giallo e rosa, una specie di "Castle" ante litteram.

Fattore anni 80: 7,5

Mai dire si

Remington e Laura

Laura Host è un'abile investigatrice privata, ma per avere più credito presso i clienti si è dovuta inventare un capo che non esiste, Remington Steele. Per lo meno, il capo non esiste fino al giorno in cui si presenta un simpatico truffatore che si spaccia, appunto, per il titolare dell'agenzia. Laura è costretta a stare al gioco, e ad accettare il socio che non voleva: ma dopo l'iniziale rifiuto, un caso dopo l'altro tra i due aumenterà la complicità, finchè nell'ultimo episodio della serie si sposeranno.

Fattore anni 80: 7,5

Top secret

Lo spaventapasseri e la signora King

Inseguito da agenti nemici, Lee Stetson, un agente governativo noto come "lo spaventapasseri", consegna una misteriosa valigetta a una donna in attesa di un treno alla stazione: cosí, senza volerlo e suo malgrado Amanda King diventa un agente segreto, costretta a dividere le giornate tra codici segreti e pranzi da preparare ai figli, con un lavoro di copertura presso uno studio cinematografico. E con il procedere delle storie, l'intesa tra Amanda e "lo spaventapasseri" aumenterà sempre più, fino all'inevitabile matrimonio.

Fattore anni 80: 7,5

C'erano anche..

Fifty fifty: Raymond Caulfield, investigatore privato di Los Angeles, muore lasciando in eredità alle due splendide ex mogli la propria attività. Costrette per forza a diventare "partner nel crimine", come diceva il titolo originale, ma restie ad allearsi con "l'altra", Carole, fotografa freelance, e Sydney, suonatrice di viola, piano piano scoprono invece che "l'altra" può essere anche simpatica e un aiuto nelle investigazioni che cominciano a risolvere, aiutate dal valido assistente Harmon, dal tenente Vronsky e dal prorompente fascino che possiedono.

Riptide, incentrata sulle storie di Cody Allen e Nick Ryder, due detectives dai modi spicci, che con l'aiuto del loro amico genio dell'informatica, Murray "Boz" Bozinsky e del suo strambo robot arancione Roboz risolvono casi intrigati per la loro agenzia investigativa, che ha sede sul cabinato Riptide, che dà il titolo alla serie. Uno strampalato elicottero rosa li aiuta nei loro spostamenti veloci, in questa divertente serie vicina nei toni a "Magnum P.I.".

Che fine hanno fatto?

Che fine hanno fatto i protagonisti dei telefilm

Attenti a quei due

Roger Moore

Sir Roger Moore, 007 e Simon Templar, ormai arrivato alla veneranda età di 86 anni, va in giro per il mondo come ambasciatore dell'Unicef, anche se non ha resistito all'opportunità di prendere parte al recente film per la tv "Il santo", omaggio al suo primo ruolo famoso. Tony Curtis, l'altra metà dell'accoppiata investigativa, è purtroppo morto nel 2010. Aveva 85 anni ed era passato attraverso ben 6 matrimoni: dal primo, con l'attrice Janet Leigh, ha avuto due figlie, entrambe poi attrici, Kelly e la più conosciuta Jamie Lee.

Arsenio Lupin

Georges Descrières, il ladro gentiluomo del piccolo schermo, ufficiale della Legion d'Onore francese, è morto nel 2013 a 83 anni. Membro della Comédie-Fran├žaise, ha recitato in decine di produzioni teatrali, che prediligeva ai ruoli televisivi che pure gli avevano dato la fama.

Ellery Queen

Jim Hutton, Ellery, è morto purtroppo a soli 45 anni per una malattia incurabile, come suo "padre", David Wayne, che però è arrivato fino agli 81 anni.

La signora in giallo

Angela Lansbury

Angela Lansbury, ufficiale dell'ordine dell'Impero britannico, miss Marple in vari film e la voce della teiera del cartone "La bella e la bestia", ha quasi raggiunto i 90 anni, e nel corso di una straordinaria carriera teatrale, cinematografica e televisiva, ha visto il proprio lavoro riconosciuto da numerosi premi: 5 Tony awards, gli Oscar del teatro, sei golden globes e di recente anche un'Oscar alla carriera, dopo essere stata nominata ben 18 volte per un Emmy award, senza mai vincerlo.

Cuore e batticuore

Robert Wagner

Robert Wagner si è ritirato da poco dalle scene: di recente era stato il Numero 2 nella trilogia di film di "Austin Powers", mentre Stefanie Powers è impegnata a tempo pieno con la sua associazione creata per difendere la natura, la "William Holden wildlife foundation", per la quale appare in molte campagne di sensibilizzazione e raccolta fondi. Qualche anno fa si è sottoposta a un delicato intervento per rimuovere un carcinoma, causato dal suo passato di fumatrice. Lionel Stander, il simpatico maggiordomo tuttofare Max, è morto nel 1994 a 86 anni per un male incurabile.

Mai dire si

Pierce Brosnan

Pierce Brosnan é diventato James Bond, protagonista di ben 5 avventure cinematografiche dell'agente 007. Nato irlandese e diventato cittadino americano, è ambasciatore di molte cause, tra cui l'Unicef e la lotta al nucleare. Stephanie Zimbalist è apparsa in molte serie tv e film per la tv, nessuna però importante come quella che le ha dato il successo. È in fase di post-produzione "Hamlet's ghost", un film in cui ha ottenuto un ruolo di rilievo.

Moonlighting

Bruce Willis

Bruce Willis è diventato uno dei campioni dei botteghini, con i vari "Die hard", e delle cronache rosa, con il movimentato matrimonio con Demi Moore, mentre l'affascinante Cybill Shepherd, oltre ad apparire in vari film per la tv, ha avuto due ruoli importanti nelle serie "The L word" e "The client list". È una figura di spicco nel movimento pro-aborto e a favore dei matrimoni gay.

Top secret

Kate Jackson, una delle indimenticabili angeli di Charlie, ha recitato in decine di film per la tv, come Bruce Boxleitner, protagonista del mitico "Tron" e del suo recente seguito, nonchè della serie di fantascienza "Babylon 5", ma anche scrittore di storie western ambientate in pianeti e tempi lontani. Di recente si è separato dopo ben 16 anni di matrimonio dalla moglie Melissa Gilbert, la Laura de "La casa nella prateria".

Top